News

Sedazione cosciente: definizione, controindicazioni e costi

sedazione cosciente

Sedazione cosciente: cos’è?

La sedazione cosciente odontoiatrica è una tecnica anestesiologica che permette di eseguire interventi di chirurgia orale (implantologia, estrazioni, rigenerazione ossea) o anche interventi odontoiatrici di routine (otturazioni, devitalizzazioni), annullando l ‘ansia e la paura del dolore ma mantenendo il paziente collaborante e vigile.
In pratica, ti permette di affrontare interventi delicati senza sottoporti ad anestesia generale (evitandoti tutte le controindicazioni di quest’ultima).

Questa pratica non è utilizzata da tutti gli studi dentistici, per questo è probabile che tu ti stia interrogando su come avviene ,sulle possibili controindicazioni, sui costi e in generale sulle conseguenze di questo approccio. Ecco perché ho deciso di scrivere questo breve articolo per spiegarti alcune cose che ti saranno sicuramente utili a chiarirti le idee.

Sedazione cosciente farmacologica: come avviene?

Esistono differenti tipi di sedazione cosciente in Odontoiatria. Le più utilizzate sono la sedazione di tipo farmacologico e la sedazione per via inalatoria.
Nello studio Giordano utilizziamo la sedazione cosciente farmacologica.

Dopo aver valutato la storia clinica del paziente, l’anestesista lo sottopone a una normalissima flebo.
Di fatti, una delle esclamazioni più frequenti che sento da parte dei pazienti che si sottopongono a questa pratica è “ma si tratta di una semplice flebo?”. E in effetti è questa la realtà,si tratta di una somministrazione di un farmaco allo scopo di indurre uno stato di tranquillità soggettiva parziale o totale.

Vantaggi della sedazione cosciente farmacologica

I vantaggi sono un assorbimento rapido che genera un effetto immediato e una riduzione drastica dello stress e dell’ansia che il paziente avverte prima e durante le normali pratiche odontoiatriche.
Altro aspetto molto importante, è la maggior sicurezza nell’eseguire interventi odontoiatrici in sedazione cosciente, in quanto il paziente viene costantemente monitorato dall’ anestesista durante e immediatamente dopo l’intervento.

N.B. Lo stress è un aspetto da non sottovalutare, infatti la carica di stress che si accumula durante alcune pratiche odontoiatriche è davvero alta. In molti casi nasce proprio da un accumulo di stress la tradizionale paura del dentista che molti di noi hanno.

Abbiamo già finito? [durata dell’intervento]

Sai cosa succede molto spesso? Il paziente arriva a fine intervento chiedendo “Abbiamo già finito?”. Questo proprio perché la mancanza di dolore e l’inconsapevolezza del tempo che passa lo porta a pensare che l’intervento vero e proprio debba ancora cominciare quando invece io mi sto già togliendo i guanti.
Capirai che per arrivare a fare questa domanda la sua percezione del tempo, del dolore e dello stress non può che essere stata azzerata.

Sedazione cosciente colonscopia e gastroscopia

È probabile che tu abbia già sentito parlare di questa pratica – o che l’abbia già sperimentata – sottoponendoti a esami come la gastroscopia e la colonscopia. Infatti in campo medico, essendo ritenuta efficace e sicura, la sedazione cosciente farmacologica è stata integrata senza problemi.

Sedazione cosciente in odontoiatria: controindicazioni

La sedazione cosciente di tipo farmacologico non presenta grosse controindicazioni. È invece nella sedazione cosciente per via inalatoria che si riscontrano problematiche comuni. Infatti quest’ultima, oltre a richiedere un’ottimale collaborazione del paziente, ha un effetto molto più blando, tale da renderla inefficace. Inoltre prevede l’utilizzo di una mascherina, fastidiosa per il paziente e per l’operatore.

Sedazione cosciente costi

Coinvolgere una figura specialistica – quella dell’anestesista – che segue il paziente nella fase pre e post operatoria ha il suo costo.
Questo però viene ampiamente compensato da una serie di benefici:

1) Riduzione dei tempi (l’estrazione di 4 molari del giudizio si può svolgere in una sola seduta anziché in 4 differenti interventi).

2) Riduzione di assunzione di farmaci (e il relativo acquisto).

3) Riduzione della fase post operatoria (ti permette di tornare subito ai tuoi impegni senza non dover chiedere giornate di ferie per assentarsi dal lavoro).

Avrai capito che la sedazione cosciente è un ottimo mezzo per sconfiggere la classica e comune paura del dentista e che comporta una serie di importanti vantaggi.

Spero di averti aiutato a rispondere ad alcuni dei dubbi su questa pratica. Le domande ovviamente sono molte perché la salute dei nostri denti è importante e le casistiche quasi infinite.

Per questo non esitare a contattarci direttamente per un primo consulto.
Lo puoi fare in modo semplice via telefono o via email, a [questa pagina trovi tutti i nostri contatti].

Blog

Online il nuovo Sito Web

logo